Slice 1TGCOM24

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più leggi la Cookies Policy, per negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI. Cliccando su AUTORIZZO, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.

Nuovo peggioramento da venerdì a partire dal Nord

La nuova perturbazione tra sabato e domenica raggiungerà poi le regioni del Centro-Sud

La nuova settimana è cominciata ancora in compagnia della perturbazione che negli ultimi giorni ha raggiunto l’Italia, ma che tenderà ad allontanarsi gradualmente favorendo, soprattutto da martedì, un timido e progressivo miglioramento accompagnato da un graduale rialzo termico con temperature che supereranno diffusamente i 20 gradi fino a punte intorno ai 25 gradi. Tuttavia, l’assenza di una struttura di alta pressione non consentirà un efficace ripristino di condizioni di bel tempo diffuse, favorendo nella parte centrale della settimana ancora un po’ di instabilità con il rischio ancora di alcuni temporali.

Le previsioni per le prossime ore.

Nelle giornate di mercoledì e giovedì l’atmosfera sull’Italia resterà ancora instabile: le precipitazioni, tuttavia, risulteranno meno diffuse e meno persistenti rispetto a quanto vissuto in questi giorni. In particolare, nella giornata di mercoledì il rischio di rovesci e locali temporali sarà maggiore durante il pomeriggio attorno ai rilievi del Nord-Est, in Emilia Romagna, nelle zone interne montuose tra Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. Verso sera o nella notte non si esclude un temporaneo coinvolgimento delle pianure di Veneto e Lombardia. Sulle regioni del medio e basso versante adriatico, al Sud e sulle Isole la giornata risulterà in prevalenza soleggiata con annuvolamenti più significativi dalla sera sulla Sicilia. Temperature massime per lo più in ulteriore aumento con valori prossimi alla media stagionale. La tendenza per la parte finale della settimana conferma un nuovo, generale peggioramento delle condizioni atmosferiche sull’Italia a causa del passaggio di un’altra perturbazione atlantica, la n. 8 del mese. Resta al momento un’elevata incertezza riguardo la traiettoria di questa perturbazione. Tuttavia sembra probabile il suo ingresso nel Mediterraneo centrale nel corso del prossimo fine settimana. Le prime regioni coinvolte saranno quelle settentrionali nella giornata di venerdì, mentre le regioni centro-meridionali saranno interessate soprattutto tra sabato e domenica con un altro carico di precipitazioni sotto forma di piogge e temporali.

Foto iStock/Getty Images

Ultime News

Le news piú lette

Espandi