Slice 1TGCOM24

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più leggi la Cookies Policy, per negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI. Cliccando su AUTORIZZO, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.

Tempo instabile fino a metà settimana

Si profilano altre giornate con piogge e temporali in molte zone. Nuove perturbazioni in vista

Fine settimana segnato ancora dall’instabilità atmosferica sull’Italia e con la prospettiva di un peggioramento del tempo, per l’azione congiunta di 2 perturbazioni. Entrambe investiranno il nostro Paese dando luogo ad un’altra fase di maltempo che si protrarrà fino alla prima parte della settimana. Le previsioni per le prossime ore.

Martedì altra giornata all’insegna delle nuvole con qualche apertura in più possibile in giornata lungo il Tirreno, sullo Ionio e nelle Isole maggiori. Al mattino la coda della perturbazione determinerà ancora alcune piogge lungo le Alpi, al Nordest, nelle zone interne e adriatiche del centro e anche a carattere di rovescio o temporale tra il nord della Puglia il basso tirreno e la Sicilia. Nel pomeriggio l’instabilità al Centro-sud si concentrerà nelle zone interne con rischio di rovesci o temporali nell’interno del Centro e lungo l’Appennino meridionale. Un nuovo fronte di aria fresca raggiungerà le regioni settentrionali con rischio di rovesci o temporali a iniziare dalle Alpi, Friuli Venezia Giulia e Nordovest in estensione a fine giornata al resto del Nord con fenomeni in serata anche forti tra Levante ligure, Lombardia e Triveneto. Sulle Alpi orientali limite della neve in calo tra sera e notte fino ai 1700-1900 metri. Temperature massime per lo più in rialzo eccetto il settore alpino. Ventoso per venti occidentali sul Ligure, al Sud e nelle Isole. A fine giornata venti in intensificazione anche nel resto del Centro-nord. Mercoledì la depressione collegata alla nuova perturbazione indugerà nei pressi dell’Italia ancora per un paio di giorni, la conseguente l’instabilità dovrebbe interessare mercoledì le Venezie, l’Emilia Romagna e molte aree del centro, giovedì in forma più localizzata il Lazio, l’Abruzzo e il Sud peninsulare.

Foto iStock/Getty Images

Ultime News

Le news piú lette

Espandi