Slice 1TGCOM24

Città del Capo in crisi idrica

Potrebbe essere la prima grande città del mondo a esaurire le sue scorte d’acqua

Redatto da Stefania Andriola

Si è parlato tanto della grave siccità che ha attanagliato l'Italia ma questo non è un problema che riguarda solo il nostro Paese. In Africa Città del Capo è in preda a una grave siccità; i recenti inverni insolitamente aridi hanno portato la capacità delle dighe a livelli pericolosamente bassi. A metà dicembre, le dighe della città avevano una portata del 33% circa e secondo gli esperti il "Day Zero", ossia il giorno in cui la città rimarrà senza acqua, è incombente. Sarebbe il 29 aprile 2018 la data presunta in cui la capacità delle dighe scenderà al di sotto del 13,5% e di conseguenza scatterà un piano di emergenza per cui i rubinetti saranno disattivati e i residenti dovranno allinearsi a 200 posti di blocco in tutta la città per raccogliere i contingenti giornalieri di acqua, con polizia e militari schierati per monitorare la situazione. 

"La città di Cape Town potrebbe teoricamente diventare la prima grande città del mondo a rimanere senza acqua e questo potrebbe accadere nei prossimi quattro mesi", ha detto il dottor Anthony Turton, professore presso il Center for Environmental Management presso l'Università dello stato libero. Grazie alla sua famosa costa e all'ambiente peninsulare, i turisti a Città del Capo si aspettano normalmente di essere circondati dall'acqua ma ora vengono accolti all'aeroporto con cartelli che ricordano di salvare l'acqua e di non sprecarne nemmeno una goccia.

Ultime News

Le news piú lette